Recensisci!
Diventa un recensore per ricevere prodotti gratuiti o scontati!
Iscriviti
Se desideri, puoi effettuare un'iscrizione gratuita al forum per entrare nella nostra community.
Ricerca Avanzata
Answers
Se necessiti di aiuto, clicca il pulsante "Cerco Aiuto" (disponibile anche per i non iscritti).
Ultimi argomenti
» Recensione Umidigi A3 Pro - Smartphone sotto i 100€
Da Admin Gio Apr 04, 2019 12:22 pm

» [Arduino] aiuto programma
Da Glak Mar Mar 12, 2019 9:30 am

» ERRORE NELLA COMPILAZIONE NEXTION
Da papat Mar Feb 26, 2019 7:11 am

» Comandare la Smart TV con Alexa senza broadlink (gratis)
Da Admin Mar Feb 19, 2019 4:31 pm

» Google Home diventa un traduttore simultaneo
Da Admin Mar Feb 19, 2019 4:27 pm

» Recensione Xiaomi Redmi 5 - Edizione 2019
Da Admin Mar Feb 19, 2019 4:24 pm

» Guadagnare lavorando per Google Street View
Da Admin Mar Feb 19, 2019 4:20 pm

» UMIDIGI F1 - Specifiche tecniche
Da Admin Mar Feb 19, 2019 4:14 pm

» display oled 168x64
Da fulvio Dom Feb 10, 2019 9:47 am

I postatori più attivi del mese

A Zacinto | Ugo Foscolo

Andare in basso

A Zacinto | Ugo Foscolo Empty A Zacinto | Ugo Foscolo

Messaggio Da Admin il Sab Nov 19, 2011 11:13 am

A Zacinto | Ugo Foscolo Riassu10
A Zacinto

Né più mai toccherò le sacre sponde

Ove il mio corpo fanciuletto giacque,

Zacinto mia, che te specchi nell’onde

Del greco mar, da cui vergine nacque

Venere, e fea quell’isole feconde

Col suo primo sorriso, onde non tacque

Le tue limpide nubi e le tue fronde

L’inclito verso di colui che l’acque

Cantò fatali, ed il diverso esiglio

Per cui bello di fama e di sventura

Baciò la sua petrosa Itaca Ulisse.

Tu non altro che il canto avrai del figlio,

o materna mia terra; a noi prescrisse

il fato illacrimata sepoltura.

Parafrasi:
Io non potrò mai piu’ toccare le sacre sponde dove il mio corpo da piccolo giacque; o Zante mia, che ti rispecchi nelle onde del mare greco dal quale nacque la dea vergine Venere, e rese feconde quelle isole attraverso il suo primo sorriso, motivo per cui l’ alta poesia di Omero non potè non parlare del tuo limpido cielo, e delle avventure di Ulisse per il mare governato dal fato e l’ esilio di colui, bello per la fama e per la disgrazia, che è arrivato alla fine a baciare la sua Itaca piena di pietre. Tu Zacinto non avrai altro che la poesia del tuo figlio, a noi il destino ha ordinato una sepoltura senza lacrime
Admin
Admin
♔ Amministratore

Messaggi Messaggi : 4364
Crediti Crediti : 12158
Reputazione Reputazione : 187
Data d'iscrizione Data d'iscrizione : 08.03.11
Età Età : 20
Località Località : Brescia

Visualizza il profilo https://wikiinfo.forumattivo.it

Torna in alto Andare in basso

Torna in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum