Recensisci!
Diventa un recensore per ricevere prodotti gratuiti o scontati!
Iscriviti
Se desideri, puoi effettuare un'iscrizione gratuita al forum per entrare nella nostra community.
Ricerca Avanzata
Answers
Se necessiti di aiuto, clicca il pulsante "Cerco Aiuto" (disponibile anche per i non iscritti).
Ultimi argomenti
» Recensione Umidigi A3 Pro - Smartphone sotto i 100€
Da Admin Gio Apr 04, 2019 12:22 pm

» [Arduino] aiuto programma
Da Glak Mar Mar 12, 2019 9:30 am

» ERRORE NELLA COMPILAZIONE NEXTION
Da papat Mar Feb 26, 2019 7:11 am

» Comandare la Smart TV con Alexa senza broadlink (gratis)
Da Admin Mar Feb 19, 2019 4:31 pm

» Google Home diventa un traduttore simultaneo
Da Admin Mar Feb 19, 2019 4:27 pm

» Recensione Xiaomi Redmi 5 - Edizione 2019
Da Admin Mar Feb 19, 2019 4:24 pm

» Guadagnare lavorando per Google Street View
Da Admin Mar Feb 19, 2019 4:20 pm

» UMIDIGI F1 - Specifiche tecniche
Da Admin Mar Feb 19, 2019 4:14 pm

» display oled 168x64
Da fulvio Dom Feb 10, 2019 9:47 am

I postatori più attivi del mese

L'FBI chiude Megavideo - un mondo migliore o peggiore?

Andare in basso

L'FBI chiude Megavideo - un mondo migliore o peggiore? Empty L'FBI chiude Megavideo - un mondo migliore o peggiore?

Messaggio Da Admin il Ven Gen 20, 2012 10:45 am

L'FBI chiude Megavideo - un mondo migliore o peggiore? Megavi10

L'FBI in america, ha chiuso il sito Megavideo per ordine della giustizia Americana.
Motivo?Violazione di copyright.


Megaupload è uno dei più noti e più imponenti archivi di film, musica e software, spesso pubblicati senza autorizzazione. Secondo l'accusa, l'attività di Megaupload è costata più di 500 milioni di dollari in mancati profitti ai legittimi detentori del copyright.

Esso era ai top 20 nella classifica dei siti piu' visitati al mondo (13° posto).

L'offensiva dei pirati. La risposta degli hacker non si è fatta attendere: anunciando su Twitter l'operazione #OpMegaUpload, l'attacco di alcuni individui legati ad Anonymous ha reso irrangiungibili i siti del dipartimento di Giustizia statunitense, della casa discografica Universal, della Recording Industry Association of America (Riaa) e della Motion Picture Association of America (Mpaa).

Il fondatore del sito, Kim Schmitz, e altri tre sono stati arrestati in Nuova Zelanda su richiesta delle autorità statunitensi. Altre due persone sono ricercate e numerose altre due risultano incriminate. L'atto di forza arriva a 24 ore dallo sciopero di internet 1 per protestare contro il Sopa, la legge antipirateria in discussione al Congresso che, secondo molte internet company tra cui Google e Wikipedia, metterebbe a repentaglio la libertà di espressione online.


(Alcuni contenuti sono stati presi da
repubblica )
Admin
Admin
♔ Amministratore

Messaggi Messaggi : 4364
Crediti Crediti : 12158
Reputazione Reputazione : 187
Data d'iscrizione Data d'iscrizione : 08.03.11
Età Età : 21
Località Località : Brescia

https://wikiinfo.forumattivo.it

Torna in alto Andare in basso

Torna in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum